Netflix, il film tutto italiano da recuperare a luglio: la colonna sonora è un vero tormentone

netflix

Su Netflix c'è un film tutto italiano da vedere assolutamente nel mese di luglio: la colonna sonora la conoscete sicuramente.

Diretto da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo, questo film italiano del 2020 vede nel cast la splendida Isabella Ferrari, ma anche i giovani e talentuosi Lorenzo Zurzolo (QUI l'ultima serie da protagonista che non potete assolutamente perdervi), Cristiano Caccamo e Saul Nanni. Una commedia estiva leggera, ma con svariati spunti di riflessione che dovete assolutamente recuperare nel mese di luglio. Il film disponibile su Netflix, ambientato nelle vivaci spiagge di Riccione segue un gruppo di adolescenti che tra amori e dilemmi di coppia formano nuove amicizie durante le vacanze estive.

Una sorta di Sapore di mare dei giorni nostri, per i più nostalgici che non dimenticano l'iconica pellicola, con protagonista proprio Isabella Ferrari. Un titolo leggero, adatto a questa stagione e che dovete assolutamente recuperare se avete voglia di qualcosa che vi faccia sentire più che mai in pieno mood estivo. La colonna sonora inoltre è un vero tormentone, che ha ispirato anche il titolo: è Riccione dei The Giornalisti.

netflix
Una scena tratta dal film su Netflix che dovete assolutamente recuperare in questa estate

Netflix, la commedia fresca e leggera da recuperare a luglio: c'è anche Isabella Ferrari

Ogni estate, Marco ritorna a Riccione per rivedere Guenda, una ragazza di cui è innamorato da cinque anni nonostante lei sia da sempre impegnata con un altro. Marco trova alloggio in un bed and breakfast gestito da Gualtiero, un ex bagnino noto per le sue numerose avventure amorose con le turiste. Tra gli ospiti del c'è anche Tommy, un ragazzo spensierato e amante delle canne. In spiaggia, Marco rincontra vecchi amici: Furio, il figlio del proprietario del lido, e la vivace Mara. Tra i nuovi personaggi ci sono anche Vincenzo, un ragazzo cieco a cui Furio spiega la teoria della "carbonara senza panna" e Ciro, un aspirante cantante dal sud divenuto il nuovo bagnino. Entrambi scopriranno l'amore inaspettato e i "riti" dell'estate sulla costa.

Sono proprio queste pratiche estive a caratterizzare Sotto il sole di Riccione, scritto da Enrico Vanzina. La trama comprende il classico cono gelato, partite di racchettoni, tornei di pallavolo in spiaggia, falò, giochi come la bottiglia e passeggiate in risciò. Elementi che rievocano vacanze spensierate, sebbene nell'estate in cui uscì, si sentiva la mancanza del contatto fisico e delle nuove conoscenze fatte in spiaggia per via della pandemia nel suo punto più difficile. Un buon esempio di commedia estiva, un sottogenere che a partire dagli anni Sessanta, ha immortalato la leggerezza delle vacanze di agosto. La produzione ha saputo mescolare abilmente stili e tempi diversi. Un'iniezione di freschezza giovanile apporta benefici al risultato finale, creando un'immagine ideale dell'estate che ogni anno, sembra più desiderabile che mai.