Alessandro Preziosi svela un segreto della sua vita: "I miei genitori non mi volevano attore ma..."

Alessandro Preziosi svela inaspettatamente un segreto della sua vita: i suoi genitori non volevano che facesse l'attore. Avrebbero, infatti, desiderato per lui un altro mestiere, diverso da quello che lui aveva sempre sognato.

Alessandro Preziosi è uno degli attori italiani più bravi e di spessore che esista. Non solo bravissimo nel campo del cinema e delle fiction (Elisa di Rivombrosa con Vittoria Puccini, per citarne una), ma anche a teatro. Qui ha tenuto, infatti, diversi spettacoli uno più bello dell'altro e non solo, tutti veramente molto interessanti. Per quanto riguarda la sua vita privata, invece, si hanno diverse notizie.

Innanzitutto ha avuto un rapporto passato con Rossella Zito, dal quale nasce il primo figlio Andrea Eduardo. La seconda figlia, Elena, nasce dalla storia d'amore intensa e al tempo stesso travagliata con Vittoria Puccini. (Qui per scoprire dove vanno attualmente in onda le repliche di Elisa di Rivombrosa). In ogni caso, lo stesso attore non ha mai parlato esplicitamente della sua vita privata e per la prima volta ha svelato un segreto inaspettato sui suoi genitori.

Alessandro Preziosi, il segreto della sua vita: i genitori non lo volevano attore

In alcune recenti dichiarazioni, Alessandro Preziosi ha svelato che i suoi genitori non lo avrebbero voluto attore. Per lui, infatti, avrebbero sognato un destino totalmente diverso. Avrebbero voluto che facesse l'avvocato e ha spiegato, nel dettaglio, come hanno reagito quando gli ha comunicato che nella vita avrebbe voluto recitare. Erano tutti insieme a Capri ed era il lontano 1998.

Il fratello, stando al suo racconto, aveva sorriso di gusto sentendo il discorso che Alessandro stava facendo, mentre i genitori lo guardavano con serietà e in modo molto severo gli dissero che se fosse andato via di casa non sarebbe più potuto tornare indietro. Lui poi ha accolto tutto come una sfida e ha deciso comunque di partire e intraprendere il suo sogno. In fin dei conti li ringrazia, in quanto quella frase non ha fatto altro che spronarlo a fare meglio e di più, dimostrandogli che ce l'avrebbe fatta.

alessandro preziosi
Alessandro Preziosi da Francesca Fialdini su Rai 1

Infine, ha anche raccontato che per frequentare l'importante accademia dei Filodrammatici un'amica della mamma gli diede la possibilità di usare un seminterrato che si trovava vicino allo stadio San Siro. Anche il quel caso ebbe una specie di ultimatum, in quanto avrebbe avuto solo 15 giorni per trovarsi un'altra sistemazione. Insomma, tutto questo non è stato per niente semplice, eppure ce l'ha fatta. Alla scadenza dei 15 giorni, per fortuna, una cara amica dell'accademia lo accolse in casa sua per un anno. A breve vedremo il noto attore in Sandokan, con Can Yaman e nella fiction Rai sulla vita del giovane Leopardi.