Su RaiPlay c'è un film unico con Giuseppe Zeno: storia vera da vedere tutta d'un fiato

raiplay giuseppe zeno

Su RaiPlay c'è un film veramente unico con Giuseppe Zeno: è tratto da un'incredibile storia vera da vedere tutta d'un fiato. Ecco, di seguito, il titolo, la trama e il cast. 

Su RaiPlay c'è un bellissimo film da vedere con Giuseppe Zeno tra i protagonisti: è tratto da un'incredibile storia vera e vi coinvolgerà fino alla fine. La pellicola è ambientata in Campania, nel lontano 1996. All'epoca c'era la camorra e la pellicola cinematografica si propone di mostrare un lato del male senza fronzoli.

Anzi, mostra senza troppi giri di parole come vi si oppone il male al bene con piccoli gesti e comportamenti che spesso vengono ritenuti anche poco eclatanti, ma che non per questo sono meno importanti. Il film, tratto liberamente da una meravigliosa storia vera, è stato comunque reso il più realistico possibile. (Qui per un altro consiglio su un film italiano disponibile su RaiPlay con un attore tra i più amati).

RaiPlay, film emozionante con Giuseppe Zeno: tratto da una storia vera

Il film da vedere assolutamente, disponibile su RaiPlay, si intitola Tutto per Mio Figlio e ha come protagonista Giuseppe Zeno. La pellicola è diretta da Umberto Marino e ha come protagonista Raffaele Acampora. Si tratta di un uomo come tanti che ha una bellissima moglie, Anna (Antonia Truppo), che ama alla follia. Non solo, ha anche quattro figli di cui il più grande, Peppino, ha solo 14 anni. Il papà vorrebbe che la sua famiglia stesse bene e vivesse nel migliore dei modi. Tutto questo non è certo facile quando si vive in un territorio bersagliato dalla camorra.

giuseppe zeno
Giuseppe Zeno in una scena del film Tutto per mio figlio, disponibile su RaiPlay

Le organizzazioni criminali, infatti, sembrano dettare legge. A quel punto Raffaele si rende conto di non riuscire più a lavorare. Il protagonista, fa i mercati proprio come fil padre prima di lui. Non solo, fa decine di chilometri ogni giorno per vendere gli animali che lui stesso ha allevato. Si tratta di una vita dura e particolarmente difficile, ma che lui stesso sembra aver scelto e di cui va orgoglioso. Tutto però sembra cambiare quando, un giorno, la camorra bussa alla sua porta e gli chiede un pizzo per continuare ad esercitare la sua professione.

Raffaele è impaurito e non sa cosa fare. Inizialmente sta per cedere ma poi si rende conto che non sarebbe la cosa giusta. Ecco che inizia a ribellarsi a un sistema malato. Collaborerà persino con la polizia e la magistratura per far in modo che tutto questo finisca. Nonostante questo, però, non mancheranno problemi e persino l'amata famiglia, che fino a quel momento sembrava aver difeso, si ritrova ad essere in pericolo. Il film è liberamente ispirato alla storia di Federico Del Prete, noto Sindacalista di Caserta in provincia di Napoli, che perse la vita nel 2002.