Paolo Bonolis sul presunto addio a Mediaset: la frecciatina ai vertici non passa inosservata

paolo bonolis

Paolo Bonolis, da sempre senza filtri si lascia andare a una confessione che potrebbe riguardare il presunto addio a Mediaset: ecco cosa ha detto.

Paolo Bonolis è stato intervistato dal popolare podcast BSMT e ovviamente si è aperto circa i suoi trascorsi professionali e l'imminente futuro. Non certo si può negare quanto il conduttore romano sia un'icona del piccolo schermo. Da programmi come Ciao Darwin, Il Senso della Vita e due indimenticabili edizioni del Festival di Sanremo, si è imposto sin dai primi momenti come professionista di incredibile talento e abilità. Una comicità esilarante, a tratti definita anche troppo cinica a volte, ma non si è mai adeguato ai giudizi di chi lo vorrebbe più 'pulito', anzi.

paolo bonolis
Paolo Bonolis e Luca Laurenti su Canale 5

La forza di Bonolis è anche quella di non essersi mai piegato, di essere andato contro l'azienda per cui lavorava in diverse occasioni, compresa questa con l'ultima intervista di cui vogliamo parlarvi. Da anni il popolare presentatore condanna alcune scelte della televisione italiana in generale, da Rai a Mediaset. Anche se attualmente è parte del Biscione e stando alle ultime parole di Berlusconi, per lui c'è sempre posto e la possibilità di poter fare ogni cosa, dalle sue parole emerge altro. Vediamo perché.

Paolo Bonolis scaglia una frecciatina contro Mediaset e Berlusconi? Le ultime parole

Ovviamente, tra le domande più sviscerate nel corso dell'intervista, c'è stata quella a proposito della televisione di oggi e di come si differenzi da quella di qualche anno fa. Bonolis per via del suo incredibile operato sul piccolo schermo, vanta la presenza in tv in due spaccati completamente diversi tra di loro. Definisce pioneristica quella di un tempo, che cercava qualcosa da raccontare al pubblico, storie e persone sempre nuove e idee di un certo tipo per riempire i palinsesti. Certamente si discosta notevolmente da quello che vediamo oggi, che a lui non sembra convincere più di tanto.

@basement_bsmt

Con Paolo Bonolis al BSMT abbiamo parlato di quanto sia cambiata la tv italiana dagli anni ‘80 ad oggi. Episodio completo: LINK IN BIO #paolobonolis #tv #dietrolequinte

♬ suono originale - BSMT

L'addio di Bonolis a Mediaset sembrava quasi realtà qualche mese fa e lui aveva anticipato il motivo, ma stavolta è chiaro come il sole. L'assenza di tempo e di risorse per valutare nuovi format e dunque continuare sulla scia delle proposte sempre originali anche delle scommesse da proporre ai telespettatori pesa. La tv di oggi quindi per lui è coloniale. Ritiene la presenza di programmi e dinamiche continue noiose per quello che lui ha sempre fatto nei panni di conduttore. Da qui probabilmente l'esigenza di cambiare aria come aveva annunciato tempo fa. A Mediaset secondo lui non ha la possibilità attualmente di condurre cose diverse da Avanti un Altro. Una frecciatina che non è passata inosservata, ma che lui non ha certo avuto paura di esibire in tutta la sua schiettezza. D'altronde non era la prima volta. Adesso però sembra essere la ragione dominante degli attriti relativi al suo futuro incerto a Mediaset.