Roma, Francesco Panella alla scoperta del cibo di strada: "A cosa non rinuncio mai"

Francesco Panella per le vie di Roma mostra la squisitezza del cibo di strada a cui proprio non riesce a rinunciare. 

Francesco Panella, volto televisivo e imprenditore romano, cura una rubrica molto interessante sul suo profilo Instagram. Dispensa consigli sul cibo di strada, sui luoghi e sui consigli da seguire se si capita a Roma. Le sue chicche (QUI una delle tante) tornano utili anche a chi vive da tempo nella Capitale, e può dunque attingere e trarne tesoro. Questa volta ha parlato di un caposaldo, un alimento a cui davvero nessuno riesce a resistere, soprattutto i bambini.

Panella non si limita solo a parlare della bontà in sé, ma pone l'attenzione sugli aspetti fondamentali sui quali prestare attenzione per un'esperienza culinaria altissima e che non vi lascerà certo insoddisfatti, anzi. La sua carriera e il bagaglio in suo possesso gli permettono di potersi esprimere con cognizione di causa e per questo, il seguito è altissimo. Ecco di cosa si tratta e quello che ha detto.

Roma, Francesco Panella mostra il pezzo del cibo di strada a cui non rinuncia mai: un vero pilastro

La pizza rossa romana è una delle specialità più autentiche della tradizione culinaria della Capitale. Si distingue per una base croccante e sottile, ottenuta grazie a un impasto steso molto fine e cotto rapidamente a temperature elevate in forno a legna o elettrico. La caratteristica principale di questa pizza è la semplicità del condimento, che consiste in una salsa di pomodoro fatta con ingredienti freschi, come pomodori o passata, sale e un filo di olio extravergine di oliva. Questa essenzialità permette di esaltare al meglio il sapore naturale del pomodoro e Panella insiste su questo aspetto: deve essere rigorosamente condita così.

roma
Francesco Panella mangia il suo street food preferito: la pizza rossa romana: bassa, croccante e gustosissima

La pizza rossa romana è di solito proposta in tranci rettangolari o quadrati, rendendola perfetta per un consumo veloce o come street food. La sua storia è radicata nella tradizione della città, dove i fornai la preparavano utilizzando l'impasto avanzato del pane, vendendola poi a fette. Questo la rende un alimento popolare e accessibile, apprezzato da persone di tutte le età. Spesso viene consumata come spuntino o pasto leggero, sia calda che fredda, mantenendo sempre la sua croccantezza e freschezza. Buona se accompagnata da una birra leggera o un bicchiere di vino bianco, che ne esaltano la semplicità e il gusto, ma anche all'ora dell'aperitivo. Un esempio perfetto di come la cucina italiana sappia valorizzare ingredienti semplici per creare piatti deliziosi e apprezzati in tutto il mondo. La sua semplicità e il suo gusto inconfondibile ne fanno una vera e propria icona della gastronomia romana.