Manuel Aspidi, da Amici nel 2007 al successo in America: "Il mio nuovo progetto per voi"

manuel aspidi

La nostra intervista a Manuel Aspidi, concorrente ad Amici di Maria De Filippi nel 2007. La sua voce ha emozionato ed è rimasta tra le più ricordate della trasmissione di Canale 5: è stato uno dei pochissimi che hanno fatto commuovere Maria De Filippi durante la fase serale di quell'anno, al momento della sua eliminazione.

Anni dopo ha tentato alle Blind Auditions di The Voice: il suo talento e la sua tenacia lo hanno portato a raggiungere il primo posto in classifica con Soli a metà, inedito lanciato proprio ad Amici e arrivare addirittura in America. Le sue parole oggi dopo anni dalla meravigliosa esperienza vissuta e il nuovo progetto presto in arrivo.

Come stai e che momento è questo per te?

"Un momento sicuramente molto felice: a breve uscirà un nuovo lavoro, un nuovo progetto discografico con una produzione internazionale con dei nomi molto importanti. Il brano è destinato a tutto il mondo, quindi sono molto emozionato, molto felice e allo stesso tempo anche agitato. Quando esce un nuovo lavoro, si spera sempre che venga capito prima di tutto. Spero che piaccia al mio pubblico e che venga apprezzato".

Come e quanto è cambiata la tua vita dopo Amici nel 2007?

"La mia vita è cambiata tantissimo. Sono entrato ad Amici a diciotto anni, ne ho compiuti diciannove all'interno della scuola. Un giorno sei un ragazzo normale, che sogna di fare il cantante e lo fai nella sua cameretta. Poi di punto in bianco e arrivi lì e la vita viene completamente rivoluzionata. Le persone ti fermano per strada, cominciano a chiederti le foto, a farti i complimenti fino a quando poi arrivi ad un punto in cui diventano sempre di più.

Come hai gestito il grande successo, giunto soprattutto grazie alla bellezza del tuo brano Soli a metà?

"Soli a metà è stato il primo mezzo di successo. Quando è arrivato primo in classifica ho capito che il mio sogno non era più dentro la mia cameretta. Si era concretizzato veramente e ci ho messo un po' a realizzare. Cantavo e continuavo a cantare perché per me è sempre stata una delle cose più importanti della mia vita. Un giorno diventa poi tutto così surreale, ma allo stesso tempo è bellissimo e quando si riesce a concretizzare un sogno, ne diventi profondamente grato. Gli alti e bassi ci sono in tutti i mestieri. Soprattutto nel mio ci sono stati, ma nonostante questo devo dire che tutte le esperienze fatte, mi hanno portato a una persona che sono oggi e all'artista che sono ora".

manuel aspidi
Manuel Aspidi in uno dei suoi ultimi progetti

Manuel Aspidi, in arrivo Wildfire dopo Amici: che brano sarà

Abbiamo chiesto a Manuel qualcosa sulla nuova canzone, disponibile da oggi e a cui tiene particolarmente, Wildfire:

"Questa nuova canzone che mi vedrà in una veste totalmente diversa, nonostante sia in inglese è tutto parecchio differente dal passato e dalla mia impronta solita: un nuovo me"

C'è qualcosa che vuoi dire ai giovanissimi che come te, sognano di diventare cantanti un giorno?

"Di porte sbattute in faccia ce ne saranno sempre tante. Quello che però è importante è crederci: se credi in qualcosa, ma ci credi davvero e e continui a cadere ma ti rialzi, ce ne saranno magari dieci, cento, mille di porte che si chiudono e che ti verranno sbattute in faccia. Magari in quel momento noi pensiamo che sia contro di noi, ma quando poi ti guardi indietro e capisci il no che hai ricevuto in realtà era per te, ma non contro di te".

Restate con noi per la seconda parte, dove Manuel parlerà di Maria De Filippi e dei suoi preferiti ad Amici 23.

LEGGI ANCHE>>>Amici, la riconoscete? Qui è ancora una bimba, ma oggi è la professoressa più amata della scuola