Margherita delle Stelle, la fiction con Cristiana Capotondi ha un difetto che si ripete: "Occasione mancata"

Cosa non ha convinto in Margherita delle Stelle, il film su Rai 1 dedicato alla vita della scienziata Margherita Hack? Un difetto ricorrente a quanto pare.

La straordinaria vita di Margherita Hack, da giovane promessa dell'astrofisica a direttrice dell'Osservatorio Astronomico di Trieste, viene raccontata in un film emozionante che mette in luce non solo le sue conquiste professionali ma anche le sue battaglie per la parità di genere e contro il sessismo nel mondo scientifico. Un'esistenza spesa a scrutare l'infinito, a cercare risposte nelle stelle, una vita di lotte, di passioni, di amore per la scienza. Questa è la storia di Margherita Hack, un'icona dell'astrofisica che ha infranto barriere e sfidato pregiudizi, diventando un simbolo di determinazione e di successo in un campo dominato dagli uomini.

Dalla campagna fiorentina all'osservatorio astronomico, Margherita Hack ha segnato la storia della scienza con il suo genio e la sua forza. Cresciuta in una famiglia anticonformista, ha appreso sin da piccola l'importanza della curiosità e del coraggio. La sua vita è stata un viaggio incredibile di scoperte, non solo astronomiche ma anche personali, imparando ad affrontare e superare le sfide che le si presentavano davanti. La sua battaglia per la parità di genere e contro il sessismo nel mondo accademico è stata una luce per molte donne nella scienza. Hack non solo ha aperto la strada a future generazioni di scienziate ma ha anche lasciato un'impronta indelebile nel campo dell'astrofisica.

Margherita delle Stelle su Rai 1: un difetto delude il pubblico

Attraverso la performance di Cristiana Capotondi, siamo testimoni della vita privata e meno conosciuta di Hack, illuminando aspetti della sua personalità che hanno contribuito a fare di lei una vera stella nel mondo dell'astrofisica. Il suo contributo va oltre le scoperte astronomiche; ha cambiato il modo in cui le donne sono percepite nella scienza, lottando per un futuro in cui il genere non sia un ostacolo al successo. La sua eredità vive nelle stelle che ha studiato, nel cuore di chi continua a lottare per i propri sogni, e ora, attraverso questo film, nella coscienza collettiva.

margherita delle stelle
Alcuni dei commenti che non hanno apprezzato la scelta di ridurre la storia della scienziata a solamente una puntata

Il pubblico si è commosso e ha apprezzato la scelta dell'azienda di proporre un contenuto del genere, ma il difetto ricorrente, dovuto probabilmente a scelte ed esigenze di produzione, è quello riscontrato anche in altri fil di discreto successo in rete. Parliamo di una serie di commenti scritti in diretta durante la messa in onda della fiction. Califano con Leo Gassmann ad esempio, ha avuto la stessa critica: troppo poco tempo per entrare in una storia e permettere al pubblico di innamorarsene come merita, di approfondire sfumature poco conosciute e più intime e private. Questa è l'unica pecca su cui forse bisognerebbe lavorare, e concedere almeno due appuntamenti per entrare meglio nella vita di determinati personaggi, che in ambiti e con contributi diversi, hanno davvero segnato epoche, filoni e situazioni varie.

LEGGI ANCHE>>>Affari Tuoi, Giusy spiazza Amadeus e il Dottore: "Ho fatto un sogno premonitore..."