Benedetta Rossi, graffe soffici e fragranti in soli 10 minuti: la ricetta è geniale

benedetta rossi graffe
Le graffe, ciambelline fritte tipiche della tradizione napoletana, rappresentano un piacere gastronomico che richiede tempo e dedizione nella loro preparazione: Benedetta Rossi ne propone una versione che si prepara in soli dieci minuti.

 

Carnevale, una festa di colori e sapori, porta con sé una tradizione culinaria tanto ricca quanto laboriosa. Le graffe napoletane, deliziose ciambelline fritte incarnano questa tradizione. Quante volte abbiamo rinunciato a prepararle in casa, scoraggiati dalla complessità e dal tempo necessario alla loro esecuzione? Morbide e dolci, sono preparate con ingredienti semplici e genuini, facilmente reperibili in ogni casa. Tuttavia, nonostante la loro apparente semplicità la preparazione delle graffe richiede tempo, pazienza e una certa dose di abilità, rendendole un piatto che molti amano ma pochi si avventurano a fare.

Il periodo di Carnevale è sinonimo di festa e convivialità, e le tavole si imbandiscono di dolci tipici: chiacchiere, castagnole, cartellate e, naturalmente, le graffe. Questi dolci, che uniscono farina, patate, burro, uova, latte e zucchero, sono la quintessenza della tradizione culinaria del periodo. Ma, dietro il loro gusto irresistibile, si nasconde una verità: per molti, la loro preparazione è vista come un'arte che richiede non solo ingredienti, ma anche tempo ed esperienza. Benedetta Rossi giunge in nostro soccorso con la sua versione furba e per questo velocissima.

Benedetta Rossi e le graffe in soli 10 minuti: ecco la ricetta

Le graffe non sono solo un dolce, sono una testimonianza viva della cultura e della storia napoletana. La loro morbidezza, arricchita da una spolverata di zucchero semolato, è il risultato di una preparazione che molti considerano un vero e proprio rito. Eppure, nella frenesia dei nostri giorni, la dedizione richiesta per queste prelibatezze spesso si scontra con il ritmo veloce della vita quotidiana, portando molti a desistere dall'idea di prepararle in casa. Per questo motivo Benedetta Rossi, che ha fatto della semplicità una delle sue armi vincenti, pubblica sul suo profilo Instagram la versione da fare in 10 minuti.

benedetta rossi
La ricetta furba e velocissima di Benedetta Rossi

Molto più che semplici dolci, le graffe sono portatrici di una tradizione che rischia di essere dimenticata. Se da un lato la loro preparazione richiede tempo, dall'altro, questo processo rappresenta un'opportunità per rallentare, per immergersi in un'attività che è tanto culinaria quanto meditativa. Il gusto delle graffe, così come quello di altri dolci carnevaleschi, è ancor più dolce quando è frutto di una dedizione che va oltre la semplice cottura. In questo caso, la popolare food blogger propone una versione che addirittura elimina il processo di lievitazione, grazie alla combinazione di ingredienti che ha sperimentato e che permette di accelerare ancor di più il tutto. Un guadagno non indifferente di tempo e risorse utili per dedicarci ad altro.

LEGGI ANCHE>>>Sicilia, Elisa Isoardi nel punto più alto dell'isola: il panorama è unico al mondo