La Rai dice 'no' a Barbara D'Urso: il motivo forse, lo immaginate tutti

rai barbara d'urso

Stop Rai per Barbara D'Urso: le parole dell'amministratore delegato Roberto Sergio suggeriscono un'ipotesi che forse vi aspettate già.

"Non la conosco": questa è la frase gelida e netta che Roberto Sergio, amministratore delegato rai ha utilizzato per parare di un probabile arrivo di Barbara D'Urso in quel di Viale Mazzini. Ormai sono mesi in cui non vediamo la popolare conduttrice sul piccolo schermo. Come un fulmine a ciel sereno questa estate, Mediaset ha annunciato l'arrivo di Myrta Merlino al timone di Pomeriggio Cinque e quindi, l'uscita brusca e inaspettata di un volto che per anni ha assicurato dedizione e professionalità all'azienda.

Attualmente, dopo un soggiorno a Londra, la D'Urso è impegnata a teatro con lo spettacolo Taxi a Due Piazze. Qualche giorno fa si è fatta spazio l'ipotesi che potesse approdare in Rai in uno dei programmi di punta (QUI i dettagli) Roberto Sergio dunque, ha tolto ogni dubbio smentendo questa voce e confermando che non c'è alcuna trattativa in corso per l'arrivo della conduttrice in azienda. Quale è il motivo di una negazione tanto definitiva da parte dei vertici? Forse ve lo aspettate in tanti.

Niente Rai per Barbara D'Urso: il motivo ipotetico della chiusura

Nessuno vuole Barbara, almeno così sembra dagli ultimi impegni e progetti televisivi della conduttrice. Sicuramente la D'Urso si sta prendendo tutto il tempo necessario per valutare ogni proposta, capire bene come muoversi dopo anni e anni sotto la stessa direzione, al timone di programmi più o meno molto simili per tono e argomenti. Le strade da imboccare sono due: continuare questo filone altrove, da qualche parte che glielo permetterebbe senza paletti, oppure cambiare completamente direzione. Perché Roberto Sergio è stato così netto nei confronti dell'ipotesi che vedeva la donna parte della Rai.

rai barbara d'urso
Pier Silvio Berlusconi

La conduttrice in maniera sempre pacata, ma decisa e reduce da una delusione profonda, ha tentato di fare una sorta di 'guerra' all'amministratore delegato Mediaset, che sappiamo tutti essere Pier Silvio Berlusconi. L'importanza di questa figura nell'ambiente è altrettanto nota, e quindi il fatto che Sergio abbia chiuso le porte alla D'Urso, potrebbe essere un desiderio di non mettersi contro il suo principale competitor. Berlusconi è stato fermo nei confronti di una televisione che non vuole più faccia parte della sua azienda. Un restauro totale che è partito proprio dalla figura della conduttrice partenopea. Ha agito senza la minima esitazione, senza curarsi del rapporto e degli anni di dedizione da parte della conduttrice. Questo è indice di sicurezza, determinazione, e ovviamente anche di un potere che è doveroso riconoscere. Sarà stato questo a frenare la Rai nell'accogliere la D'Urso sotto la loro ala? La nostra ipotesi resta tale, ma sicuramente molti tra voi, avranno pensato questo dopo il 'no' di Sergio.

LEGGI ANCHE>>>La riconoscete? Qui era una bambina, oggi è una delle showgirl più amate: il sorriso è lo stesso